Faenza

Stemma Comune di Faenza

Città di pianura, di origine antica, che accanto all’agricoltura ha sviluppato il tessuto industriale e incrementato i servizi. I faentini, con un indice di vecchiaia molto elevato, risiedono soprattutto nel capoluogo comunale; tra le altre località le più popolose sono: Celle, Errano, Granarolo, Marzeno, Pettinara, Pieve Cesato, Pieve Ponte, Reda, Santa Lucia e Punta dei Prati-Casetti di Mezzeno.

Il territorio, molto fertile, ha un profilo geometrico regolare, con qualche variazione altimetrica più accentuata nella parte meridionale. L’abitato, interessato da espansione edilizia, ha un andamento plano-altimetrico pianeggiante. Lo stemma comunale, concesso con Decreto del Capo del Governo, raffigura, in campo argenteo, un leone rosso coronato, che impugna, con una zampa, una spada posta in sbarra. Sullo sfondo azzurro del capo spiccano cinque gigli dorati, posti tra i pendenti di un lambello rosso.

 

Scheda

Superficie: 215,76 kmq

Altezza s.l.m.: 35 mt
Abitanti: 58.829 ab./kmq

Densità: 272,66 ab./Kmq

Latitudine: 44° 17′
Longitudine: 11° 53′

C.A.P.: 48018
Codice ISTAT: 039010
Codice catasto: D458

 

 

Piatto con ritatto di Julia Bela, presente
nel Museo Internazionale delle Ceramiche

 

 

Altri Link utili

Comune di Faenza

Wikipedia

TripAdvisor

Meteo