Vincenzo Caldesi

Vincenzo Caldesi fu un garibaldino che morì a Bologna e che il fratello Leonida volle a Faenza per il sonno eterno, nel cimitero della città Natale. Caldesi fu amico di Carducci, che gli dedicò una poesia. A casa Carducci è presente un suo busto.

Nel cimitero dell’Osservanza è scritta la storia di Faenza. E qualcuno dei presenti all’Osservanza ha scritto anche la Storia d’Italia. Il passato e la storia di Faenza non sono raccontati solo da edifici, monumenti e lapidi ben illuminati dalla luce del sole per le vie cittadine, ma anche dai “biglietti da visita” allineati all’Osservanza.

Categoria: Sociale. Pubblicato il 9 gennaio 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*